IL CALORE ARREDA

11951695_837902496306897_5045318229299959607_oOggi i camini e le stufe offrono fonti di calore sempre più intelligenti ed eco-sostenibili per la
riduzione dei fumi nocivi e per una drastica riduzione dei consumi.
Il tepore domestico è un universo di soluzioni diversificate. I camini e le stufe hanno lo stesso comune denominatore: qualità, tecnologica ed estetica. Si  possono integrare con i nostri vecchi impianti recuperando vecchi camini o canne fumarie, trasformandoli in efficienti impianti di riscaldamento.
Queste macchine hanno il vantaggio di illuminare di luce naturale l’ambiente dando calore naturale e visivo, filtrando l’aria e umidificando.
Prima di installare un camino e di scegliere quale è lo stile che preferiamo occorre pensare
alla sua installazione in sicurezza...

Continua...

SANO ABITARE E PROGETTAZIONE ESCLUSIVA COME UNA TERAPIA PER LA SALUTE

Continua...

PERCHE’ FARE UN TETTO IN LEGNO?

PERCHE’ FARE UN TETTO IN LEGNO?

Continua...

ARCHITETTURA E SALUTE: ARCHITETTO E MEDICO A CONFRONTO


GUARDA IL VIDEO estratto dalla conferenza: uomo e natura, il sano abitare

ARCHITETTO

L’architettura fa parte del paesaggio e come tale lascia un segno forte dentro noi, ci colpisce nei valori profondi. La nostra mente, conserva l’informazione visiva per poterla rielaborare e comprenderla nella sua piena natura e questa parte profonda ed inconscia della nostra mente viene stimolata anche a nostra insaputa. E’ qui che nasce la domanda di come l’abitazione o gli ambienti che viviamo, si interfacciano con l’uomo e la sua psiche e come questi stimoli possano essere vantaggiosi o, spesse volte, svantaggiosi per la salute dell’individuo...

Continua...

Ristrutturare il sottotetto: un’occasione per migliorare le nostre abitazioni

sanoabitare2Analizzeremo insieme quali sono gli aspetti positivi e le difficoltà più comuni che si possono incontrare durante la ristrutturazione del sottotetto.
Risistemare la mansarda o trasformare il sottotetto in uno spazio abitabile ha diversi fattori positivi: aumentare la superficie abitativa, migliorare l’isolamento termico del tetto sostituendolo in parte o completamente, poter estendere l’impiantistica anche al piano superiore ecc.
I problemi tecnici più frequenti sono direttamente legati all’impianto idrico-sanitario.
E’ necessario portare tutti gli impianti al piano mansardato, cosa non sempre facile dato che comporta un’ estensione delle canalizzazioni sia ascendenti che discendenti...

Continua...

Comportamento al sisma degli edifici

In questa sede cercheremo di capire quali sono le tipologie di danno possibili e quali i rimedi previsti dalla nuova normativa antisismica.
Il collasso di una struttura è causato, in generale, da un insieme di fattori negativi che vanno ad interagire con difetti o mancanze tecnico-strutturali dell’edificio.
Una costruzione, per essere antisismica, deve avere alcune caratteristiche fondamentali: un comportamento scatolare (ogni parte dell’edificio deve essere ben connessa) , una geometria che distribuisca in modo equilibrato i carichi lungo tutte le pareti/ pilasti portanti e una discreta flessibilità. Ecco perchè sono fondamentali, in fase di progettazione, la geometria delle facciate, la posizione delle pareti anche divisiorie, la copertura, il suo peso e la scelta dei materiali edili...

Continua...

IL RISPARMIO ENERGETICO

“Lo Sviluppo Sostenibile è quello sviluppo che consente alla generazione presente di soddisfare i propri bisogni senza compromettere la capacità delle future generazioni di soddisfare i propri bisogni”.
Il nostro sistema energetico è molto lontano dall’essere sostenibile. Oggi la maggior parte dell’energia primaria proviene dalla combustione di risorse energetiche fossili come il petrolio, il gas naturale e il carbone.
L’utilizzo di queste risorse presenta tre gravi inconvenienti:
riserve mondiali limitate;
distribuizione ineguale sul territorio;
surriscaldamento globale provocato dalla combustione.
All’attuale tasso di crescita della domanda energetica, secondo recenti ricerche statistiche le riserve di petrolio dovrebbero esaurirsi nell’arco di 30 anni.
E’ doveroso...

Continua...

COSTRUIRE A “SECCO”: UN NUOVO MODO DI CONCEPIRE L’EDILIZIA

terapia-della-casaCostruire a secco è il nuovo modo di concepire l’edilizia del futuro.
Questa tecnica nata nel Nord Europa e sviluppata in breve tempo anche nel Centro Europa prevede la realizzazione dell’apparato edilizio con materiali assemblati principalmente “a secco” quindi senza l’utilizzo di malta cementizia e intonaco per la realizzazione della parte strutturale.
Questo sistema sconvolge radicalmente quella che è per noi la normale concezione di “casa” ottenuta assemblando mattoni, malta, cemento, ferri, staffe e paretine divisorie costituite da mattoni forati.
La realizzazione “a secco” utilizza largamente quello che noi definiamo “cartongesso “ non solo per le finiture interne quali muretti e controsoffitti ma come rivestimento vero e proprio di pareti divisorie e portanti...

Continua...

AGEVOLAZIONI FISCALI PER LE RISTRUTTURAZIONI

ISTRUZIONI PER L’USO

Come sapevamo, le ristrutturazioni edilizie godevano della detrazione d’imposta IRPEF pari al 36% ma la buona notizia è che dal 26 Giugno la suddetta detrazione è passata al 50%.
Questa manovra mira a favorire gli interventi di ristrutturazione edilizia e, di conseguenza, la ripresa del mercato delle costruzioni che da sempre rappresenta uno dei comparti produttivi più importanti per la crescita del PIL nazionale.

A chi spetta?
• Al Proprietario;
• Al titolare di un diritto di usufrutto, uso, abitazione o superficie;
• All’inquilino o al comodatario;
• Ai soci di cooperative e società semplici;
• Agli imprenditori individuali;
• A chi acquista immobili ristrutturati da imprese di costruzioni;

Per quali interventi?
• Interventi di manutenzione stra...

Continua...

Inquinamento indoor e inquinamento ambientale

INQUINAMENTO ECCESSIVO?  Quello che respiriamo in casa e nei luoghi chiusi, uno dei più pericolosi.

In questi giorni i mass media non fanno altro che parlare di polveri sottili, inquinamento ambientale e superamento delle soglie “minime” consentite. La maggior parte delle città ha deciso di sospendere per qualche giorno la normale circolazione sensibilizzando i cittadini ad utilizzare i messi pubblici...

Continua...